L’impegno di A.Mo. anche nel dopo-adozione

Come abbiamo già segnalato nell’articolo “Formazione per docenti: adozione e scuola”, ritorniamo a parlare di questa importante iniziativa che si terrà il 19 NOVEMBRE 2015 a Lodi. Si tratta di un seminario di formazione ed informazione rivolto al personale scolastico della scuola dell’infanzia e del primo ciclo sull’inserimento dei bambini adottivi nel sistema dell’istruzione. L’iniziativa è stata organizzata da A.Mo. in collaborazione con la ASL e l’Ufficio Scolastico di Lodi.

Durante l’incontro verranno date utili informazioni in merito alla normativa vigente, alla realtà del Centro Adozioni di Lodi, al ruolo del Tribunale per i Minorenni, dei Servizi Sociali e degli Enti Autorizzati. Ci si interrogherà su alcuni aspetti salienti dell’adozione, tra i quali:

– come si forma una famiglia adottiva,

– quali sono le differenze tra adozione nazionale ed internazionale,

– cosa porta nello “zaino” il bambino al suo ingresso in famiglia,

– qual’è il vissuto dei bambini adottivi e perchè la loro storia è diversa da quella dei figli biologici,

– perchè spesso i bambini adottivi manifestano difficoltà di apprendimento o critcità comportamentali,

– come la scuola può valorizzare la presenza di un bambino adottivo nel gruppo classe (come affrontare la storia personale e come parlare in classe di adozione, di differenza etnica, di genitorialità adottiva, perchè i bambini adottivi non devono essere equiparati ai bambini stranieri).

Si sottolinea che il MIUR ha emanato con nota prot. n. 7443 del 18 dicembre 2014 le “Linee di indirizzo per favorire il diritto allo studio degli alunni adottati” prevedendo la presenza di un docente referente per le adozioni in ciascuna istituzione scolastica e richiamando ad una particolare attenzione in ambito scolastico, riguardo alla tematica in oggetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *